Una mattinata di festa nel segno dei valori dello sport al parco del Civitas Vitae

Sabato 20 novembre alle 10.30, presso il parco del centro servizi Civitas Vitae Angelo Ferro (via Toblino 53 – Padova) la Fondazione Opera immacolata concezione Onlus organizza l’iniziativa: “Intergenerazionalità, interconnessione e rispetto della fragilità come occasione di aggregazione e condivisione”. La mattinata sarà suddivisa in tre momenti.

 

Ore 10.30 Presentazione pratica del progetto “SicuraMente in pista di Educazione stradale” sul Pistodromo Oic.

I bambini della scuola primaria “Della Vittoria” (XII Istituto comprensivo “don Bosco” di Padova) con le biciclette della Polizia Locale – grazie alla collaborazione degli agenti della Polizia Locale, Comune di Padova e “Nonni del Cuore”, soci volontari dell’associazione Agorà – Laboratorio Terza età protagonista – daranno una dimostrazione pratica di cosa è il progetto “SicuraMente in pista di Educazione stradale” nato nel 2012 grazie alla collaborazione tra Fondazione Oic Onlus e Polizia municipale del Comune di Padova, associazioni Civitas Vitae sport education, Agorà – Laboratorio Terza Età, Università e scuola primaria.

 

Ore 11.00 – Intitolazione Pistodromo Oic all’agente di Polizia municipale Massimo Boscolo.

Al progetto “SicuraMente in pista di Educazione stradale” collaborava anche l’agente di Polizia municipale Massimo Boscolo (mancato lo scorso 11 ottobre) che con passione, competenza e pazienza insegnava ai bambini l’educazione stradale sentendolo come un suo compito morale più che un dovere professionale. Per questo la Fondazione Oic Onlus intende onorare la sua memoria intitolandogli il Pistodromo.

Interventi:

  • Andrea Cavagnis, presidente Fondazione Oic Onlus;
  • Sergio Giordani, sindaco di Padova;
  • Daniele Tiozzo Brasiola, Vicesindaco di Chioggia;
  • Lorenzo Fontolan, Comandante Polizia Municipale. (in attesa di conferma)

 

 

Ore 11.30 – I valori dello sport inclusivo in Fondazione Oic Onlus. Presentazione del progetto di ricerca per lo sport in carrozzina e omaggio all’atleta paralimpico Francesco Bettella. (sala Pontello del Civitas Vitae Angelo Ferro)

La Fondazione Oic Onlus crede che sia importante promuovere l’inclusione sociale anche attraverso l’attività sportiva sia come possibilità per tutti di praticare sport che come strumento educativo fondamentale per insegnare alle persone il rispetto e la piena accettazione del prossimo.

Per questo l’Oic, all’interno della propria struttura, ha creato un nucleo dedicato alla ricerca e allo sviluppo di progetti per la disabilità. In questo ambito si inserisce il progetto cofinanziato da Cariparo per migliorare la qualità di vita e le prestazioni sportive degli atleti in carrozzina partendo dal rugby e dall’atletica per poi allargarsi ad altri sport.

Al progetto partecipano la Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali (Fispes) e l’Università di Padova.

 

Interventi:

  • Fabio Toso, direttore generale Fondazione Oic Onlus;
  • Stefano Masiero, coordinatore scientifico del progetto Oic;
  • Damiana Stocco, consigliere di amministrazione Cariparo;
  • Francesco Bettella, atleta tesserato Civitas Vitae sport education, vincitore di due bronzi a Tokyo2020;
  • Silvana Santi, presidente Civitas Vitae sport education;

Tra gli invitati:

  • Nicola Petrone, Dipartimento Ingegneria industriale dell’Università di Padova;
  • Ruggero Vilnai, presidente Comitato Paralimpico veneto;
  • Filippo Belloni, presidente azzurri d’italia di Padova;
  • Fiorenzo Zanella, presidente Panathlon Padova;
  • Diego Bonavina, ass. Sport comune di Padova;
  • Daniela Bardelle, presidente Padovanuoto;
  • Chiara Coltri, vicepresidente Federazione Basket Nazionale
  • Vitaliano Spiezia, presidente Agorà – Laboratorio Terza Età
  • Iolanda Gentile, presidente Vada
  • Moreno Daga, allenatore di Francesco Bettella

 

INFORMAZIONI

L’appuntamento è aperto al pubblico, si fa presente che è possibile entrare in sala Pontello solo se si è in possesso di green pass valido e di tutti i dispositivi di protezione richiesti dalla normativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.